coming-soon

Dalla mente alla Mano

dalla-mente-alla-mano

Dalla mente alla Mano

Corso di propedeutica, formazione e approfondimento per la realizzazione di opere scultoree

15 Gennaio - 9 Febbraio 2018


didattica | costi | scarica il materiale

La Fondazione Centro Arti Visive di Pietrasanta porta avanti dal 2010 attività didattica, divulgativa e produttiva nell’ambito dei linguaggi artistici contemporanei con particolare riguardo alla dimensione artigianale e realizzativa, che anche per l’anno 2017 intende focalizzare l’attenzione sulla dialettica creatività-produzione, animata dalla sinergia artista-artigiano che assume risvolti sempre più articolati e complessi, sia a livello sociale che in virtù di un’integrazione crescente della tecnologia a tutti gli stadi processuali produttivi. Questa crescita di complessità genera una necessità di ampliamento dello spettro delle conoscenze sia nei creativi che negli artigiani e tecnici coinvolti nei processi suddetti, ma genera anche potenzialità estese di incremento della qualità realizzativa, aperta anche a campi disciplinari contigui come l’architettura e il design.

IL CORSO

Per rispondere a questa esigenza, la Fondazione CAVP organizza un Corso di Perfezionamento, “Dalla mente alla Mano”, dedicato a coloro che vogliono cimentarsi a livello lavorativo con la Scultura e le discipline ad essa attinenti, interessati soprattutto al contatto e al confronto diretto con professionisti delle varie discipline, fornendo agli studenti strumenti e nozioni “applicabili” alla realtà lavorativa. “Dalla mente alla Mano” si rivolge quindi a studenti e lavoratori del settore italiani e stranieri, studenti delle Accademie di Belle Arti italiane o istituti equipollenti, studenti del Corso di Laurea in Beni Culturali, Architettura, Disegno Industriale, neodiplomati dei Licei Artistici, giovani artisti italiani e stranieri, designer, ma anche operatori dei vari settori dell’artigianato artistico del territorio di Pietrasanta, esperti dei settori tecnologici e scienti ci applicati all’arte, studenti e professionisti nell’ambito dell’informatica, ingegneria digitale e della robotica, dedicate alla produzione artistica. A tal proposito, la Fondazione CAVP si è già avvalsa di prestigiose collaborazioni nell’ambito istituzionale, tra cui IED Firenze, CNA Lucca, DESTeC Dipartimento di Ingegneria dell’Energia dei Sistemi del Territorio e delle Costruzioni dell’Università degli Studi di Pisa, CNR Firenze, ISIA Firenze, Associazione Vista Nova.

Il percorso didattico è suddiviso in un modulo teorico e in uno pratico.

Modulo teorico
Per un totale di 60 ore, prevede visite esclusive agli studi di artisti di fama internazionale, italiani e stranieri, che da anni vivono e lavorano a Pietrasanta. Il loro esempio, le loro opere, i laboratori e le fonderie in cui operano, i loro suggerimenti, ma soprattutto la loro inestimabile ed ineguagliabile capacità creativa contribuiscono a fornire ai frequentanti un’esperienza indimenticabile e a delineare allo stesso tempo una fondamentale struttura formativa per il loro futuro.

Modulo pratico
Tramite convenzione con i vari laboratori e aziende (metalli, lapideo, ceramica, terracotta, intarsio, mosaico, creta) dell’Associazione Artigianart di Pietrasanta, gli studenti seguono uno stage di 60 ore presso i laboratori artigianali del territorio. L’attività formativa è inoltre integrata con visite alle cave di marmo, a musei e a gallerie deputate all’arte contemporanea. Gli studenti sono comunque seguiti da personale docente ad hoc, che li introduce ai corsi pratici e ai percorsi dei singoli artisti, accompagnandoli via via nelle visite. Questo permette agli studenti di veri care i processi produttivi, le modalità creative e le loro potenzialità espressive, per poter scegliere al meglio la tecnica che più corrisponde ai loro interessi.


MACROSTRUTTURA DIDATTICA

Incontri con artisti, designer ed esperti del settore Arti Plastiche. Il ciclo di n. 20 incontri è accompagnato da una rassegna audiovisiva sugli artisti e sulle correnti delle discipline plastiche in cui possono eventualmente inserirsi. Artisti proposti:

PAOLO BERTONCINI SABATINI – “L’influenza del Classico. L’integrazione fra scultura e architettura”
NICOLAS BERTOUX, CYNTHIA SAH, ANDREA BIANCHI – “Una felice collaborazione artistica nel campo della scultura monumentale: La progettazione digitale applicata alla scultura”
HELAINE BLUMENFELD – “La scultura come ‘forma mentis’”
GIOVANNI BONELLI – “La scultura come elemento base di una collezione”
PIETRO CASCELLA – “Uno studio d’artista senza tempo”
CHIARA CELLI – “Il Museo dei Bozzetti: testimonianze autentiche nel mondo della scultura”
GIROLAMO CIULLA – “I segreti dei miti arcaici tradotti in scultura”
PAOLO FAVRET – “La complessa realtà artigianale di Pietrasanta”
NOVELLO FINOTTI – “Il marmo e il bronzo quali espressioni di un linguaggio personale”
VERONICA FONZO e FLAVIA ROBALO – “La poeticità della mano creativa: dall’acquerello al legno, al bronzo al marmo”
NICOLA GNESI - “Fotografare, gli artigiani, gli scultori e le opere d’arte”
RON MEHLMAN – “La pigmentazione applicata alle sculture di marmo”
ALEXEY MOROSOV - “Dall’idea all’opera. Progettazione, prototipazione e realizzazione”
SZYMON OLTARZEWSKI – “La tradizione del fare applicata al Surreale”
MOG – “Dal monumentale alla scultura da indossare”
MASSIMILIANO PELLETTI – “I materiali lapidei e i segni del tempo”
PARK EUN SUN – “La tradizione architettonica toscana applicata alla scultura”
LISA ROGGLI – “Il movimento nella scultura”
JØRGEN HAUGEN SØRENSEN – “L’importanza del tratto: dalla matita alla modellazione”
CORDELIA VON DEN STEINEN – “Dalla terracotta al marmo nel figurativo contemporaneo”

Attività pratica in laboratori selezionati dell’Associazione Artigianart di Pietrasanta. Gli spazi artigianali forniscono l’assistenza per poter realizzare le opere nelle diverse soluzioni materiche (metalli, pietra, marmo, ceramica, terracotta, intarsio, mosaico, ecc.)

L’intero ciclo propone un percorso didattico teorico-pratico originale, basato sulle dinamiche che hanno alimentato nel corso dei secoli la trasmissione del sapere nel contesto artigianale, basato sullo scambio fra maestro e discepolo, fra creativo e artigiano, alimentato dall’imparare attraverso la pratica (“learning by doing”).


SCHEMA DIDATTICO

1. Principi di progettazione. Dalla matita al 3D.
2. Il panorama delle arti plastiche contemporanee.
3. Per una storia della scultura del XX° Secolo.
4. Design: la dialettica fra forma e funzione.
5. La sintassi dello spazio plastico: Scultura-Architettura-Design.
6. Fotografare le tre dimensioni.
7. Il mercato dell’arte. Uno sguardo alle principali dinamiche.
8. Principi di trasporto e logistica. Protezione e dislocazione.
9. Principi di allestimento. Lo spazio significante.
10. Dinamiche per il reperimento di finanziamenti e gestione (management, crowdfunding, fund-raising)

DURATA CORSO: 1 mese, 120 ore totali (6 ore al giorno x 5 giorni x 4 settimane) di cui 60 in forma di lezione frontale e 60 in forma di lezioni pratiche in laboratorio.
PERIODO: 15 Gennaio – 9 Febbraio 2018
TERMINE ISCRIZIONI: 30 Dicembre 2017
MODALITA’: residenziale: i partecipanti risiederanno presso la residenza della Fondazione Centro Arti Visive che sarà sede anche delle lezioni frontali del modulo teorico.
DESTINATARI: n. 20 studenti selezionati.
MODALITA’: Esperienza pratica mattino orario 9:00-12:00, visita studio artisti pomeriggio 14:00-17:00
RILASCIO: Attestato di partecipazione.
FINE CORSO: Cena conclusiva offerta con artisti e artigiani.


COSTI

formula solo alloggio: 900 €
formula alloggio-colazione: 1000 €
formula alloggio e 1/2 pensione: 1300 €
formula alloggio e pensione completa: 1500 €

IVA inclusa


LABORATORI ADERENTI

Gli studenti svolgeranno il modulo pratico presso alcuni laboratori dell’Associazione Artigianart, tra i quali: Marble Studio Stagetti, Studio Galleni Massimo (Marmo), Fonderia Artistica Versiliese (Bronzo), Giancarlo Buratti, Scultori Associati Snc (Creta), Nannini Mirto (Intarsio), Favret Mosaici Artistici, Ursula Mosaici, Stagi Mosaici Artistici Snc (Mosaico), Ceramiche Poli (Ceramica).


ATTREZZATURE E SICUREZZA A CURA DEL PARTECIPANTE

Sarà cura del partecipante dotarsi dell’abbigliamento necessario per la propria sicurezza durante le varie fasi della lavorazione (occhiali protettivi, guanti, abiti da lavoro, scarpe anti-infortunistiche e, nel caso di lavorazione meccanica, cuffie e mascherine). Ciascun partecipante è tenuto ad essere coperto da un’assicurazione personale contro gli infortuni e per la responsabilità civile. Eventuali danni a cose o a persone causati dai partecipanti durante i corsi saranno esclusivamente di loro responsabilità.
In mancanza di attrezzature, il loro noleggio o acquisto sarà possibile presso locali rivenditori autorizzati.


SCARICA IL MATERIALE

Flyer presentazione “Dalla mente alla Mano” (PDF)
Domanda d’iscrizione al corso “Dalla mente alla Mano” (PDF)