FABIO RAGGHIANTI Maestro Liutaio da 30 anni a Pietrasanta

Dal 4 all’11 agosto la sala espositiva della Fondazione Centro Arti Visive di Pietrasanta ospiterà la mostra “Fabio Ragghianti, da trent’anni Maestro Liutaio in Pietrasanta”, che si accompagna ad una masterclass di chitarristi e si completa con tre concerti in centro.                     Il maestro Ragghianti porta avanti la tradizione di questa disciplina, avventurandosi al contempo nell’innovazione, lavorando sulla realizzazione di modelli sperimentali che lui definisce in continua evoluzione. Il suo lavoro rientra in quel settore dell’alto artigianato artistico che è il fiore all’occhiello della Versilia ed anche per questo motivo la mostra trova la sua collocazione naturale presso la sede della Fondazione CAV che in questo modo valorizza la musica in quanto arte ed una produzione artigiana di altissimo pregio che dall’Italia ha fatto conoscere il proprio nome nel mondo. La Presidente Ciaccio è per tutto ciò particolarmente lieta di aprire le porte del CAV per ospitare questo evento. E’ stato per lei un grande piacere ed una scoperta visitare la bottega del maestro Ragghianti, conoscerne la storia, vederne i prodotti, gli strumenti bellissimi e dal suono perfetto. Così nasce la decisione di collaborare e portare avanti questo progetto, organizzando presso la sede del CAV la mostra dei preziosi strumenti e ospitando nel la masterclass di chitarra. In mostra saranno esposti chitarre e mandolini di diverso genere ed un inusuale chitarra-mandolino a doppio manico, creazione originale di Ragghianti e opera di realizzazione particolarmente complessa e di lunghissima progettazione. Tutti gli strumenti utilizzati durante i concerti, così come durante la masterclass di chitarra, inoltre, sono di produzione del maestro Ragghianti.

Fabio Ragghianti è a Viareggio nel 1952.

Grazie al padre fin da piccolo prende confidenza con i lavori in legno, frequentando l’ambiente dei cantieri navali dove si costruiscono barche a vela. Ed è all’età di 14 anni che si avvicina alla chitarra e al suo suono.
L’ingresso nella bottega del liutaio Carlo Raspagni per ordinare uno strumento è stato poi il colpo di fulmine nel mondo della liuteria. Finchè, nel 1981, i liutai Leo Biancardi e Paolo vettori lo hanno accettato come allievo. Decide di abbandonare l’insegnamento che all’epoca era il suo lavoro, in virtù di una laurea in lingue, per seguire la professione di liutaio, senza mai lasciare quella di chitarrista part-time. Sono seguiti anni di gavetta e di apprendimento (Malden shool of musical instrument repair in Inghilterra, bottega del Maestro Matter in Portogallo) e di visite a costruttori famosi come David Rubio e Daniel Friederich.

Poi sono venuti i premi (nel ’93 e nel ’95 al Concorso Internazionale di Baveno, per il migliore suono e nel ’98 Artigiano dell’anno dal Rotary Club), le conferenze: alla convention del Guild of American Luthiers a Tacoma, Wa, alla scuola divica di liuteria di Milano ed alla scuola di alto perfezionamento chitarristico di Cremona e di nuovo l’insegnamento alla scuola di formazione professionale della regione Calabria ed alla Luthiers school international di Sebastopol, California.

Negli ultimi anni, oltre a continuare la costruzione di modelli tradizionali, Fabio Ragghianti si è concentrato sulla sperimentazione. Frutto di questi esperimenti è il modello MXM, che è ad oggi in continua evoluzione.

Per poter gestire al meglio questo sito, sono memorizzati alcuni dati in piccoli file di testo denominati cookie.
Alcuni cookie sono indispensabili per il funzionamento tecnico del sito web, altri invece, attualmente non attivi, ci aiutano a migliorare l'esperienza di navigazione. Per questo secondo tipo di cookie, in caso di futuro attivazione, hai la facoltà di inibire il loro funzionamento, togliendo la spunta sulla relativa checkbox.

Per ottenere le informazioni necessarie sull'uso dei cookies da parte di questo sito, leggi la nostra Data Protection ed Informativa Cookies.

Privacy Settings saved!
Impostazioni Privacy Cookies

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i nostri servizi che possono salvare dei cookies personali o di terze parti.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web utilizziamo i seguenti cookie tecnici strettamente necessari il cookie NID di google ci permette di poter integrare nel sito web la mappa di google relativa al nostro indirizzo.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec
  • PHPSESSID
  • NID

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi

Pin It on Pinterest

Share This